Formazione Continua
Corsi per Counselor FAIP Counseling e persone interessate

Quattro incontri per sperimentare ed imparare le tecniche di meditazione a supporto del Counseling sistemico-transpersonale

13 febbraio - La Contemplazione
19 marzo - Il Movimento
9 aprile - La Musica
14 maggio - Il Respiro


CREDITI FORMATIVI
Al termine del ciclo di incontri sarà rilasciato, alle persone interessate, l'attesato che certifica l'ottenimento di 15 crediti formativi, utili per la Formazioni Continua richiesta dalla FAIP COUNSELING.
COUNSELING E MEDITAZIONE
Per mantenere l’equilibrio e la lucidità necessarie per relazionarsi con le persone che ricorrono a lui, è importante che il counselor interiorizzi le qualità richieste da questa professione e le estenda alla sua vita quotidiana, in modo che il suo non sia semplicemente un ruolo, ma un autentico modo di essere, che possa fornire ispirazione a chi desidera sperimentare prospettive diverse dalle quali guardare le esperienze della sua vita. In tutto questo, la consapevolezza di sé ha un ruolo determinante. Per tenere viva questa consapevolezza esistono un’infinità di approcci provenienti da tradizioni diverse e comunemente noti con il nome di tecniche di meditazione.
“Se anche solo per un istante non fai nulla e ti trovi nel tuo centro, assolutamente rilassato, sei in meditazione” (Osho)
Favorire il raggiungimento di questo stato di centratura e rilassamento è un obiettivo che ogni buon counselor dovrebbe proporsi di raggiungere prima di tutto per se stesso. La meditazione può rivelarsi un aiuto prezioso, sia come pratica per lavorare su di sé affinando la propria consapevolezza, sia come strumento a cui ricorrere nel corso delle sedute di counseling. Oltre a conoscere le tecniche, però, per un counselor è importante imparare in quali casi e in che modo utilizzarle. Cogliere il momento giusto per suggerire una meditazione, scegliere la tecnica più adatta a quella particolare persona, usare le parole giuste per presentarla, sono abilità indispensabili all’interno di un counseling che pone il cliente al centro del suo intervento. I partecipanti al master avranno la possibilità di apprendere e praticare tipi diversi di meditazione e di sperimentarsi nel presentarli, ottenendo quindi gli opportuni feedback dai conduttori. Questo tipo di lavoro verrà inserito all’interno di un percorso di consapevolezza nel quale ogni aspetto tecnico sarà finalizzato all’acquisizione di un atteggiamento meditativo da portare in ogni aspetto della vita quotidiana.
13 febbraio - CONTEMPLAZIONE
Contemplare significa posare gentilmente e senza sforzo l’attenzione e la consapevolezza su qualcosa. Gli effetti benefici di questa pratica si possono cogliere fin da subito. Generalmente si produce un rilassamento, perché l’attenzione viene allontanata dai ricordi e dalle preoccupazioni che tendono ad aumentare stress e tensione; al rilassamento segue poi una maggiore quantità di energia accompagnata da una maggiore chiarezza mentale.
19 marzo - MOVIMENTO
La concentrazione sul movimento ci consente di “sentire” il nostro corpo rendendo danza ogni nostro gesto. L’abbandono alla danza ci aiuta ad esprimere anche le emozioni che non trovano parole, e può riempirci di stupore svelandoci parti di noi finora sconosciute o dimenticate. Sperimentarsi in movimenti diversi da quelli abituali o lasciarsi muovere dalla propria energia sono entrambi approcci che possono aiutarci a scoprire qual è il nostro particolare modo di essere nel mondo.
9 aprile - MUSICA
La musica può stimolare pensieri, sentimenti, ricordi, senza che noi ce ne rendiamo conto, tende a influenzarci anche se non ci concentriamo su di essa, ma se vi orientiamo volontariamente l’attenzione il suo effetto si intensificherà notevolmente. Sia l’ascolto che il canto hanno un grande potere alchemico, ci accompagnano in una dimensione in cui i pensieri allentano la loro presa, e trasformano il nostro stato d’animo orientandoci verso la gioia.
14 maggio - RESPIRO
Portare l’attenzione sul respiro equivale a portare l’attenzione al fatto che siamo vivi. Esercitarsi a respirare consapevolmente aiuta a mantenere la centratura necessaria per non farci travolgere dalle nostre emozioni, per scegliere la direzione da far prendere ai nostri pensieri, per esprimerci con autenticità e chiarezza, per rimanere in contatto con ciò che desideriamo davvero. In qualsiasi momento e in qualsiasi luogo possiamo ricorrere a noi stessi per trovare la forza che ci serve per vivere.


Maggiori Informazioni

Gli incontri, aperti a tutti, si terranno a Feletto (UD) in via Canova 13 (15,30-19,00) e saranno condotti da Roberta Pagani e Mario Franchi.
Al termine del ciclo di incontri sarà rilasciato, alle persone interessate, l'attesato che certifica l'ottenimento di 15 crediti formativi, utili per la Formazioni Continua richiesta dalla FAIP COUNSELING.
Il costo è di 50,00€ per ogni incontro, oppure di 180,00€ per i quattro incontri.
L'iscrizione dovrà avvenire entro e non oltre il prossimo 7 febbraio e il numero dei partecipanti è limitato a 20 unità.