Eventi

La scuola organizza diversi tipi di eventi:

Conferenze Formative

"DUE IN UNO…"
Un ciclo di nove conferenze mensili ad ingresso libero, condotte da Mario Franchi, Franco Lenna, Roberta Pagani e Federico Sandri

Lontane dal proporsi di insegnare qualcosa, le conferenze hanno l’unico scopo di offrire l’opportunità per considerare le tematiche affrontate da prospettive magari diverse da quelle alle quali siamo abituati. Ogni conferenza è accompagnata dalla proiezione di slides, dura circa un’ora e mezza, è gratuita, non necessita di prenotazione né di tessera associativa. Gli ingressi sono limitati ai posti a sedere, quindi, arrivare con un po’ di anticipo permette di trovare sicuramente posto. Si ricorda che le Conferenze Gratuite proposte da "IL MUTAMENTIO" sono aperte a tutti e che la registrazione audio delle stesse sarà sempre disponibile sul sito, nella sezione "Download".

Calendario Conferenze Formative Maggiori Informazioni


Costellazioni Familiari

"UNO SGUARDO PROFONDO"
Con le Costellazioni Familiari entriamo in contatto con la profondità del nostro inconscio e con l’altezza della nostra anima, attraversando contemporaneamente anche il piano dei nostri pensieri, delle nostre emozioni, delle nostre sensazioni. Allo stesso tempo possiamo contattare le “forme energetiche” che stanno influenzando la nostra vita (legami e irretimenti d’amore, incontri di anime, legami karmici…), riportando in seno alla nostra famiglia e alla nostra vita, la riconciliazione, la pace, l’accettazione. Così facendo rendiamo possibile la trasformazione, il cambiamento….il mutamento! Dipende quindi da noi, dal nostro grado di consapevolezza e dalla capacità di renderci totalmente responsabili della costruzione della nostra realtà, riuscire ad esporci quanto più possibile alle incredibili potenzialità espresse dalla rappresentazione di una Costellazione Familiare.
I seminati saranno dedicati ai seguenti temi:
Ascoltare il proprio "Si!"
Il “si” è la settima nota della scala musicale e sarebbe anche l’ultima se non fosse che per la sua particolare intonazione tende a rimanere sospesa e ad appoggiarsi naturalmente alla prima nota, al do, dal quale poi la scala ricomincia nell’ottava più alta. La nota “si” è chiamata “sensibile”. Imparare a dire “si” può essere un modo per imparare ad affinare la nostra sensibilità interiore, per imparare a rimanere sospesi sull’ignoto a cui abbiamo acconsentito quel tanto che basta per tornare ad incamminarci su una nuova strada…un’ottava più alta. Eh già, il “si”, per quanto ponderato, comporta sempre un certo margine di rischio! E’ per questo che, per saperlo dire bene, è necessario sviluppare la fiducia in noi stessi e nella vita, che ci mette costantemente davanti le opportunità per intraprendere nuovi percorsi. Cogliere queste opportunità arricchisce la nostra esperienza e sviluppa la nostra capacità di ricevere. Ma con una mente e un cuore ricettivi non ci perderemo neppure una nota della musica della vita.
Ascoltare il proprio "No!"
C’è chi ritiene che dire “no” sia faticoso. E’ più semplice acconsentire, dicono, per non discutere, per non combattere, o più probabilmente per non rischiare di perdere. C’è chi invece adotta il “no” come linea di condotta. Intanto si dice “no”, così nessuno pretende niente, nessuno invade i tuoi spazi. E poi, se ci si ripensa e se è il caso, si può anche dire si, e magari qualcuno ti sarà grato per lo sforzo compiuto. Ovviamente il “no” a cui ci si riferisce in questo caso, non ha nulla a che vedere con particolari strategie, ma ha molto a che vedere con la nostra crescita. Quando è bene saper dire “no”? Innanzitutto quando si sente che quel particolare “no” è costruttivo per noi. Il “no” può essere utilizzato come momento di riflessione interiore per coloro che trovano senso alla propria esistenza soltanto nel dare; può diventare uno strumento prezioso per segnare i confini del proprio spazio interiore (ed esteriore); può costituire l’atto conclusivo di una riflessione che mette al primo posto l’amore verso se stessi. Un “no” detto al momento giusto aprire la porta ai nostri “si” più importanti.

Calendario Costellazioni Familiari Maggiori Informazioni


Seminari Esperienziali

"CONOSCERE SE STESSI E LA PROPRIA STORIA"
Chi è una persona? Una persona è un bambino che scrive giorno dopo giorno la sua storia, che affronta le paure che ha e quelle che gli hanno inculcato, che infrange i limiti per andare dove nessuno si era spinto, che si confronta con i talenti che non sapeva nemmeno di possedere prima di averli sperimentati. E la vita che cos'è? La vita, è una giostra che gira e gira, e ad ogni giro offre un paesaggio nuovo. La vita è una composizione fatta di note e di accordi, di armonie e di dissonanze. La vita è un occasione data al bambino per sperimentarsi, per incontrare se stesso e l’ambiente intorno a lui. Vite e persone si intrecciano le une con le altre. Nel percorrere le strade delle loro esistenze, le persone fanno esperienza di partenze avventurose, di momenti di stallo, di riprese più o meno faticose, e di arrivi, che permettono nuove partenze.
Di seguito il ciclo dei seminari esperienziali di quest'anno, condotti dal Dr Federico Sandri:
- Fare esperienza: "La sedia vuota"
A chi non è successo di volere una cosa e allo stesso tempo di sentirsi attratto verso un'altra? “Voglio andare via dalla casa dei miei genitori ma allo stesso tempo mi spiace lasciarli soli....Vorrei una vita di coppia serena, certo però anche la vita da single ha molti vantaggi...vorrei frequentare il corso di counseling, ma allo stesso tempo vorrei fare quello di ballo e non ce la faccio economicamente a sostenere entrambi....sono mesi che le ho promesso di stare a casa con lei eppure ogni volta trovo un impegno per andare via da solo....vorrei raccontarti ciò che sento ma sento anche che forse non sono pronto per.... Dalle esperienze più semplici sino a quelle più complesse, la nostra vita ci insegna che dentro di noi si muovono voci e identità che hanno bisogno di trovare spazio per poter essere narrate. Negoziare fra due o più obiettivi, fra due polarità, fra due bisogni, fa parte degli obiettivi di vita necessari alla crescita e non sempre le mediazioni sono semplici. Il conflitto si genera quando non riusciamo a negoziare in modo efficace o quando non sappiamo intraprendere il processo di scelta; in questo caso si inizia a sperimentare un disorientamento e un senso di perdita di direzione. Attraverso l’incontro con le proprie polarità è possibile riattivare il flusso delle proprie emozioni, uscire dallo stallo e muoversi verso una nuova direzione.
- Fare esperienza: "Il Genogramma"
Il genogramma è uno strumento di mappatura delle relazioni familiari. Di primo acchito può sembrare un albero genealogico, ma in realtà è un diagramma ben più articolato che permette di rappresentare e organizzare graficamente le informazioni sulla famiglia di appartenenza, sui legami relazionali, emotivi ed affettivi tra i membri, sui miti familiari, sugli eventi più significativi, attraverso l’analisi delle generazioni. La creazione di un genogramma è sempre un’esperienza cognitiva, emotivamente intensa perché favorisce la narrazione del passato e la riscrittura del presente. Il disegno del genogramma è accompagnato dalle verbalizzazioni di chi lo compila, che riporta aneddoti, descrive regole e valori familiari, le somiglianze o differenze tra i suoi membri e più in generale il tipo di comunicazione. Il genogramma può essere utilizzato sia come base per mappare le relazioni, che come intervento vero e proprio. Il suo obiettivo principale è quello di raccogliere il maggior numero di informazioni sul cliente e sulla sua famiglia di appartenenza. Osservando il genogramma in costruzione è possibile recuperare non solo i dati che emergono dalla sua compilazione, ma anche importanti informazione sul processo in atto.

Calendario Seminari Esperienziali Maggiori Informazioni


Altri Eventi

"fra..." - LA CRESCITA PERSONALE NELLA VITA FAMILIARE
6 incontri per un’esperienza fra famiglie
Molti credono che la crescita personale, il cammino verso il Sé sia un percorso individuale, perché attiene a ciò che è “dentro” di noi. Quando apriamo gli occhi, però, ci accorgiamo di trovarci all’interno di un’infinita rete di relazioni, la più potente delle quali è quella della nostra famiglia, che può rivelarsi una trappola soffocante ma anche una straordinaria occasione di crescita. Generalmente i più importanti cambiamenti della vita avvengono quasi sempre in quel “luogo” che chiameremo fra: fra noi e gli altri e fra noi e noi stessi. Ognuno di noi esiste con le sue originali caratteristiche, proprio perché esistono gli altri. Incontrarsi fra coppie e famiglie con storie ed esperienze diverse ci fa scoprire che in realtà “siamo tutti sulla stessa barca”. Ci aiuta a condividere emozioni e stati d’animo, senza dare o ricevere giudizi, imparando l’ascolto empatico; favorisce la nostra crescita, il nostro “diventare grandi”, smettendo di aspettarci dagli altri quella completezza che abbiamo già dentro di noi. In altre parole ci assiste nell’avvicinarci a ciò che i grandi maestri definiscono il nostro vero Sé o Sé superiore.
A chi si rivolge
In armonia con una visione sistemica, questa esperienza considera famiglia non esclusivamente il nucleo familiare inteso in senso tradizionale, ma anche qualsiasi relazione che sia vissuta in maniera affettivamente ed emozionalmente profonda e significativa. Gli incontri sono aperti quindi a famiglie, coppie, amici, che desiderano condividere un cammino di crescita.
Gli incontri
Il programma è articolato in 6 appuntamenti a cadenza settimanale. Ogni incontro durerà un’ora e mezza, con una prima parte introduttiva che favorirà il lavoro di condivisione. Gli incontri si terranno ogni venerdì, alle ore 20.00, presso la Scuola di Counseling “Il Mutamento”, piazza G. Marconi, 6 a Udine, a partire dal giorno 18 Ottobre 2018. Per chi si iscrive è previsto un colloquio con il conduttore.

Calendario Altri Eventi Maggiori Informazioni